Seleziona una pagina

Tempo di lettura: 1'

Assieme al mio collega, On. Mognato, ho presentato un’interrogazione diretta al Viminale in merito al protocollo – rinnovato a inizio marzo – per la prevenzione della criminalità nelle rivendite di generi da monopolio, cioè le tabaccherie. Il protocollo è volto a prevenire e reprimere atti criminali di tipo predatorio, introducendo alcuni impegni per l’implementazione dei sistemi di videosorveglianza, l’installazione di casseforti, di allarmi anti-intrusione, blindature, e prevede anche l’istituzione di un tavolo tecnico allo scopo di monitorare i fenomeni di illegalità e mettere a punto azioni e progetti per una sempre maggior sicurezza. Ancora, però, non molto è stato fatto, mentre proseguono i disagi, anche gravi, per chi gestisce questi punti di vendita: i dati dell’osservatorio anticrimine Ossif rilevano infatti una sostanziale stabilità nel numero di reati a danno dei rivenditori di generi di monopolio e anche nel corso del 2017 sono stati registrati numerosi episodi di rapine e furti commessi o tentati ai danni dei tabaccai. A fronte di queste evidenze, chiediamo quali iniziative il ministro dell’Interno intenda assumere per dare seguito agli impegni previsti nell’ambito del protocollo, auspicando che vengano previste forme di finanziamento per la sua attuazione.